the library feedback

corner Commenti - Né angelo né marchetta corner
bottom

logo

top

bottom

logo

top

decorative bar

1 Domenica, 30 agosto 2015 1 6 1
1 Ciao,

il tuo romanzo "Né angelo né marchetta" mi è piaciuto moltissimo (tanto per cambiare) e mi sono innamorato di Niky (pare quasi il mio nome) come una pera cotta. E che rabbia per come Giorgio non capisce un cazzo, fino alla fine. E a Giorgio gli è andata alla grande (anche troppo) che Niky lo aspettava ancora.

Tu (abbastanza) spesso scrivi a proposito di marchette, e allora mi chiedo se tu hai fatto questa vita (o ti sei innamorato di una marchetta). O (magari) nessuno dei due. Ma è evidente che ne scrivi con rispetto (se non con affetto). Come al tuo solito, tu non giudichi. Esponi fatti e lasci che il lettore giudichi (se gli va).

Viky

1
1 1 1
1 Mercoledì, 12 dicembre 2012 1 5 1
1 Caro Andrej,

"Né angelo né marchetta" è una storia molto, molto bella. Sembra quasi un diario scritto da Niki, il protagonista, che narra i rapporti di un gruppo di marchette-amici, e del suo non corrisposto amore per Giorgio, anche lui una marchetta.

Ci è piaciuta la storia di sottofondo, dell'amore fra Amelio e Zio. L'insieme è interessante: pare che tu abbia un debole per le marchette. Tutti gli intrecci di vita fra i ragazzi rendono l'insieme sempre vivave e interessante. Ci siamo alternati a leggere le varie parti del racconto, divertendoci molto.

Grazie, Matteo e Lorenzo

1
1 1 1
1 Giovedì, 17 settembre 2009 1 4 1
1 Ciao Andrej!

Non so se ti ricordi di me, ti ho inviato tempo fa le mie impressioni su alcuni tuoi racconti....cmq ne ho letti altri due: "Amore di padre" e "Né angeli né marchette".

Il primo mi è piaciuto abbastanza: parte come una triste e brutta storia di sfruttamento e si conclude con l'inevitabile lieto fine che gli dà il tocco di favola, però il rapporto tra i due protagonisti è molto bello e dolce... ...complimenti!!

L'altra storia, "Né angelo né marchetta", è una bellissima raccolta di relazioni più o meno intense, complicate, difficili a volte, e mi ha fatto riflettere molto sul ruolo sociale (quasi assistenziale, a volte) che una marchetta può esercitare... eh si Niky può osservare il mondo da un punto di vista "privilegiato": cioè è bellissimo quando si rende conto che un suo cliente ha bisogno più che altro di parlare per risolvere i suoi problemi. Inoltre è notevole il discorso sulla poesia del linguaggio del corpo, attraverso il quale Niky riesce ad esprimersi meglio che con tante parole. Insomma un piccolo capolavoro, una profonda analisi sociale. Forse un po' lungo, come racconto, ma è proprio quello il bello!!! E' come un diario e sembra proprio una storia vera perchè ci si allontana dalla favola e si torna nel disincanto della realtà.

Tra i racconti che ho letto finora, infatti, quelli che ho apprezzato di più sono questo e "Buon Natale Neil e Norman", forse perchè sono le più verosimili... non so.

Tra una lettura e l'altra mi son domandato come deve essere la vita di uno scrittore che riesce a creare tante storie e personaggi... a renderli anche così vivi... forse frammenti autobiografici sono sparsi un po' in tutti i tuoi scritti,

Grazie ancora per aver dato vita a tutti i tuoi personaggi, sempre diversi e interessanti, ma con quel qualcosa in comune, che probabilmente ti rappresenta..

A presto, Emanuele.

1
1 1 1
1 Martedì, 14 luglio 2009 1 3 1
1 Caro Andrej

Grazie innanzitutto per la password di accesso alla biblioteca.

Ti confesso che come critico valgo veramente poco, ma ti posso dire quali storie mi sono piaciute più di altre: al momento, solo con l'ausilio della memoria, ti posso citare Jaume di Sitges, Né angeli né marchette, Amanti skinhead, Al tempo degli Dei, Il ragazzo albanese, Le memorie segrete di Lord Moriesson, Manush, Tre lucerne alla finestra.

Ecco, queste sono tra le mie preferite, ma devo dire che a volte è difficile stabilire una graduatoria perchè i tuoi racconti sono tutti interessanti e piacevoli.

Ti prego, continua così; inutile dirti che avrai la mia gratitudine (per poco che possa valere).

Ricky

1
1 1 1
1 Giovedì, 22 giugno 2006 1 2 1
1 Ciao Andrej,

Ho finito di rileggere i racconti dello scaffale 7:

Né angelo né marchetta - Mediocre all'inizio, carina alla fine.

Alla prossima, Mario

1
1 1 1
1 Lunedì, 9 settembre 2002 1 1 1
1 Caro Andrej,

In "Se esiste qualcosa chiamato destino..." sei stato mooolto competente nelle citazioni, nei nomi, nelle tradizioni... (un pò sapevo pure io di questa loro "tolleranza" non che delle relazioni tra i samurai... ecc), adesso sono a leggere "Né angelo, né marchetta" (che trovo carinissimo, anche se in alcuni punti mi resta proprio difficile riuscire a credere che delle simili cose siano possibili o meglio, reali), ma poi proverò di sicuro con "Per abito un tatuaggio" o simile (ho un amicizia fissatissima per gli Yakuza a cui non ho potuto fare a meno di consigliarlo.

Magnolia

1
1 1 1

back next

decorative bar


corner © Matt & Andrej Koymasky, 1997 - 2016 corner
navigation map
recommend
corner
corner
If you can't use the map, use these links.
HALL Lounge Livingroom Memorial
Our Bedroom Guestroom Library Workshop
Links Awards Map
corner
corner